....<<CHI SIAMO ....>> CURRICULUM

..Progetto Burattini a Zonzo

Curriculum di Augusto Terenzi
Corriculum di Luisa Piazza
Corriculum di Laura Saccani

MANINALTO ASSOCIAZIONE CULTURALE
via Cardinal de Gambara, 32 - 01031 Bagnaia (VT)
tel.0761 - 28.87.64 / 349/6104936
e-mail: augusto.terenzi@libero.it

La Compagnia Maninalto viene fondata nel 1996 da un attore, Gerolamo Alchieri, autore e regista dei primi tre spettacoli e dagli animatori: Luisa Piazza e Augusto Terenzi.
Lo scopo dell’Associazione è quello di promuovere, divulgare e sperimentare il teatro di figura sia nella produzione di spettacoli propri che attraverso corsi di formazione e laboratori per le scuole, nell’organizzazione di rassegne e nella realizzazione di progetti con le istituzioni (Comuni, Municipi, A.S.L.).

A parte gli spettacoli che ha in repertorio, oggi, la Compagnia Maninalto, attiva sia a Roma che nel viterbese, porta avanti un progetto di “Arterapia” nell’Ospedale Belcolle di Viterbo e organizza rassegne di teatro per ragazzi estive ed invernali.

Nel tempo si sono affiancati vari collaboratori: l’illustratrice Antonella Abbatiello, l’attrice Laura Saccani, la scenografa Roberta Socci, gli animatori: Valentina Bazzucchi, Matteo Rigola e Stefano Gialain e le Associazioni: “La Metaphora” di Montefiascone, “Stradevarie” di Roma, la Cooperativa “Lo Stregatto” di Soriano al Cimino e la Compagnia “Delle Palline” di Roma.

 

  Curriculum  
        1995  Approdati al teatro di figura da esperienze teatrali diverse (danza contemporanea, teatro d’attore, teatro di animazione)  Augusto Terenzi, Gerolamo Alchieri e Luisa Piazza decidono di unire le loro forze per dare vita ad una compagnia di teatro di figura.
Il primo spettacolo dal titolo “Il Castoro dal dente d’oro” ha lo scopo di sensibilizzare i bambini sul problema dell’igiene orale. L’Agiscuola riconosce allo spettacolo un valore formativo e igienico-sanitario. …. Inoltre riscuote un discreto successo nelle scuole romane.
Visti i risultati incoraggianti si decide di fondare MANINALTO ASSOCIAZIONE CULTURALE.
La compagnia inizia un’attiva collaborazione con la Biblioteca Comunale di Anagni (Fr) con dei percorsi di “Invito alla lettura”.
1996  Viene prodotto lo spettacolo “Girotondo” che, utilizzando tecniche miste, racconta i cicli naturali, inoltre ottiene il “Primo Premio” al Festival del teatro per ragazzi a Porto S. Elpidio  e il “Premio per la migliore regia” al Festival delle Figure Animate a Perugia. Continua la collaborazione con Anagni ed inizia la collaborazione con la Biblioteca Comunale di Pofi (Fr).
1997 Viene prodotto lo spettacolo “Storie a colori” che racconta tre storie provenienti da paesi diversi utilizzando tecniche e linguaggi differenti del teatro di figura.“Storie a colori” è vincitore del “Primo Premio” al Festival di Burattini ad Amalfi. La compagnia tiene corsi di aggiornamento per insegnanti. Continua la collaborazione con le Biblioteche di Anagni e di Pofi.
1998  “Girotondo” viene ospitato a San'a, nello Yemen, in occasione della settimana della cultura italiana. Il testo dello spettacolo viene tradotto in inglese, francese ed arabo,
La compagnia produce "Atomino, una favola moderna". L'idea di questo spettacolo di burattini nasce in occasione di una retrospettiva su Vinicio Berti, artista fiorentino, inventore e disegnatore del personaggio di Atomino. Lo spettacolo inaugura la mostra che è ospitata nel Palazzo delle Esposizioni di Roma.
La compagnia tiene un laboratorio di teatro di figura, a Priverno (LT) sovvenzionato dalla Regione Lazio e organizzato dal Teatro Mongiovino di Roma. Continua la collaborazione con le biblioteche.
1999  La compagnia organizza la rassegna di teatro di figura per l'infanzia "Oplà teatro" in collaborazione con il Comune di Viterbo presso la sala Gatti.
Allestisce spettacoli di burattini nel Parco di Villa Pamphili di Roma per conto dell'Ufficio Speciale per la Città delle Bambine e dei Bambini.
2000  La compagnia ottiene un contributo dalla Regione Lazio (Assessorato alle politiche per la promozione della Cultura, dello spettacolo e dello Sport) per  organizzare la prima Rassegna di teatro per l’infanzia, con il Comune di Viterbo, dal titolo “Oplà teatro”. Lo scopo è quello di offrire alle scuole una panoramica delle tecniche del teatro di animazione presentando spettacoli di cinque compagnie italiane.
Vengono prodotti: “Cappuccetto rosso” e “Libro-Lill e Tele–Bill”. Entrambi ruotano intorno al rapporto tra infanzia e Televisione e si rivolgono prevalentemente ad un pubblico scolastico.
Oltre le nuvole”, spettacolo di tecniche miste (burattini, bunraku giapponesi, teatro di ombre e muppets), completamente scritto e diretto da: Luisa Piazza, Augusto Terenzi e Laura Saccani. Rielaborazione di una leggenda normanna che a sua volta era una rilettura medievale del mito di  Prometeo.
2001  La compagnia “Maninalto” ottiene dal Comune di Roma l’incarico di gestire un corso di formazione per educatrici di asili nido in 35 nidi della capitale. L’incarico annuale prevede un monte orario di 1120 ore.
Il resoconto del corso di formazione verrà pubblicato in un libro edito dalla casa editrice “Armando”.
2002 Inizia la collaborazione con le Associazioni “La Metaphora” di Montefiascone e la Cooperativa “Lo Stregatto” di Soriano per il progetto: “ARTERAPIA un sorriso in ospedale”.
La I° Edizione in collaborazione con la II° Circoscrizione di Viterbo di una piccola rassegna estiva di spettacoli di burattini ai Giardini di Porta della Verità. Inizia la collaborazione con la Compagnia “Puppeteer’s Company” di Brighton (Inghilterra) per uno scambio culturale che permette di far arrivare in Italia il lavoro della Compagnia Anglofona e viceversa.
2003 realizza uno spettacolo dal titolo “Aladino e la lampada Magica” che vuole sensibilizzare sulla realtà del popolo Iracheno e della triste situazione dei civili.Questo spettacolo vince il Premio Fauno d’Argento come giovani burattinai Itasliani. La II°  Edizione in collaborazione con la II° Circoscrizione di Viterbo di una piccola rassegna estiva di spettacoli di burattini ai Giardini di Porta della Verità
2004 Un altro spettacolo di narrazione viene prodotto “Pollicina”. Per i bambini dai 2 ai 5 anni che viene presentato in molte scuole del territorio. Continuano le attività “Arterapia” e la III Rassegna di Burattini a Porta della Verità.
2005 Una nuova produzione con lo spettacolo “Settimio che non sapeva che fine avessero fatto i tre porcellini” che viene rappresentato per il progetto teatro&scuola del Friuli Venezia Giulia. Continuano le attivita di “Arterapia” e la IV Rassegna di Burattini a Porta della Verità.
2006   Partecipa al Progetto “Teatri dell’Etruria” che consiste nella realizzazione di tre produzioni diversificate che prendono spunto dalla favola dei fratelli Grimm “Raperonzolo”. Il Progetto viene presentato al Festival Internazionale di Cervia e in quello di Campi e nelle Vetrina Italiane di Teatro di Figura. Continuano i Progetti “Arterapia” e viene Realizzata la V Rassegna di Burattini a Porta della Verità.
2007 Collabora alla realizzazione con L’Agimus Toscana e alla Compagnia Pupi di Stac alla realizzazione dell’opera “Maestro di Cappella” Monologo buffo in musica di Domenico Cimarosa con l’utilizzo di marionette a filo. E collabora con la Camerata Strumentale di Trieste alla realizzazione della messa in scena del “Carnevale degli Animali di Sean Seans con le ombre. Continuano i Progetti “Arterapia” e viene Realizzata la VI Rassegna di Burattini a Porta della Verità che quest’anno ospita artisti internezionali proveniente da India Corea Cile e Russia.


 
 
 
 
 

 

 

Chi Siamo Home Page Spettacoli Rassegne Progetti Corsi di Formazione Laboratori Stages Pubblicazioni Contatti